IngleseFranceseTedescoItalianoSpagnolo

Classificazione LED e laserUna panoramica del sistema di classificazione LED e laser in EN 60825-1 e IEC 60825-1

Nel 2001 lo standard che disciplina la sicurezza dei prodotti laser in Europa (EN) e internazionale (IEC), è stato sostanzialmente rivisto e il sistema di classificazione è stato revisionato. Ciò ha comportato l'introduzione di tre nuove classi laser (1M, 2M e 3R) e l'abolizione della classe 3A. Di seguito una breve descrizione di ciascuna delle correnti classi laser.

il colore del pollice 60825-1 le norme si applicano ugualmente a laser e LED. Nella maggior parte dei luoghi abbiamo usato la parola "laser", ma può essere sostituita da "LED". In generale, i LED sarebbero nelle Classi inferiori (1, 1M, 2, 2M, 3R), ma molto eccezionalmente potrebbero essere la Classe 3B. Al momento della stesura di questo documento non siamo a conoscenza di alcun LED di classe 4 *.

La frase "sicuro per gli occhi" è usata di seguito. Si noti che "sicuro per gli occhi" è applicabile a tutto lo spettro ottico da 180 nm a 1 mm di lunghezza d'onda, non solo nell'intervallo di rischio retinico da 400 nm a 1400 nm. Al di fuori della gamma di rischio retinico esiste potenzialmente un rischio per la cornea. Una lunghezza d'onda al di fuori della gamma di rischio retinico non è quindi automaticamente sicura per gli occhi!

Riepilogo della classificazione

  • Classe 1

    Questa classe è sicura per gli occhi in tutte le condizioni operative.

  • Classe 1M

    Questa classe è sicura per la visione diretta ad occhio nudo, ma può essere pericolosa per la vista con l'aiuto di strumenti ottici. In generale, l'uso di lenti di ingrandimento aumenta il rischio derivante da un raggio ampiamente divergente (ad es. LED e diodi laser nudi), mentre i binocoli o i telescopi aumentano il rischio derivante da un raggio largo e collimato (come quelli utilizzati nei sistemi di telecomunicazione a raggio aperto ). Le radiazioni nelle classi 1 e 1M possono essere visibili, invisibili o entrambe.

  • Classe 2

    Questi sono laser visibili. Questa classe è sicura per la visione accidentale in tutte le condizioni operative. Tuttavia, potrebbe non essere sicuro per una persona che fissa deliberatamente il raggio laser per più di 0.25 s, superando la sua naturale risposta di avversione alla luce molto intensa.

  • Classe 2M

    Questi sono laser visibili. Questa classe è sicura per la visione accidentale a occhio nudo, purché la risposta naturale all'avversione non venga superata come con la Classe 2, ma può essere pericolosa (anche per la visualizzazione accidentale) se vista con l'ausilio di strumenti ottici, come con la Classe 1M . Le radiazioni nelle classi 2 e 2M sono visibili, ma possono contenere anche un elemento invisibile, a determinate condizioni.

    Le classi 1M e 2M sostituiscono ampiamente la vecchia classe 3A secondo la classificazione IEC ed EN. Prima dell'emendamento del 2001 c'erano anche laser di classe 3B ma sicuri per gli occhi se visti senza strumenti ottici. Questi laser sono di Classe 1M o 2M secondo l'attuale sistema di classificazione.

  • Classe 3R

    Le radiazioni in questa classe sono considerate a basso rischio, ma potenzialmente pericolose. Il limite di classe per 3R è 5 volte il limite di classe applicabile per la Classe 1 (per radiazioni invisibili) o per la Classe 2 (per radiazioni visibili). Quindi i laser visibili in CW che emettono tra 1 e 5 mW sono normalmente di Classe 3R. La classe 3R visibile è simile alla classe IIIA nelle normative statunitensi.

  • Classe 3B

    Le radiazioni in questa classe sono molto probabilmente pericolose. Per un laser ad onda continua, la massima potenza nell'occhio non deve superare i 500mW. Le radiazioni possono essere pericolose per gli occhi o la pelle. Tuttavia, la visione del riflesso diffuso è sicura.

  • Classe 4

    Questa è la più alta classe di radiazione laser. Le radiazioni in questa classe sono molto pericolose e la visione della riflessione diffusa può essere pericolosa. I raggi laser di classe 4 sono in grado di incendiare i materiali su cui vengono proiettati.

Qualsiasi prodotto laser di una determinata Classe può contenere laser "incorporati" che sono superiori alla Classe assegnata al prodotto, ma in questi casi i controlli tecnici (alloggiamenti protettivi e interblocchi) assicurano che l'accesso umano alle radiazioni in eccesso rispetto alla Classe del prodotto non sia possibile . Esempi notevoli di ciò sono i lettori CD e DVD che sono prodotti laser di Classe 1 mentre contengono laser di Classe 3R o Classe 3B e stampanti laser che sono prodotti laser di Classe 1 ma contengono laser incorporati di Classe 4.

Nota: - affinché un prodotto sia classificato correttamente, deve essere testato alla massima uscita accessibile in condizioni di guasto singolo ragionevolmente prevedibili (ad es. Nel circuito di azionamento). Un prodotto di classe non M deve superare la Condizione 1 e la Condizione 2 della Tabella 10 in IEC / EN 60825-1e un prodotto di classe M (che per definizione non ha superato la Condizione 1 o 2) deve passare la condizione di irraggiamento nella stessa tabella.

* I laser in generale sono fonti puntiformi mentre i LED sono fonti estese. Le sorgenti estese hanno limiti di potenza più elevati rispetto alle sorgenti puntiformi per una data classe laser. Pertanto un LED visibile che emette 10 mW può essere di Classe 2, mentre un puntatore laser visibile della stessa potenza sarebbe di Classe 3B. NB I puntatori laser sopra la Classe 2 sono vietati per la vendita al pubblico secondo gli standard commerciali.

CW Onda continua - cioè non pulsata
Riflessione diffusa il riflesso delle radiazioni da una superficie opaca come una parete
Fonte estesa avente una dimensione apparente della sorgente con un sottotenso angolare maggiore di 1.5 mradian
strumenti ottici binocoli, telescopi, microscopi, lenti d'ingrandimento (ma non occhiali da vista)
Fonte avere una dimensione apparente della sorgente con sottotensione angolare inferiore a 1.5 mradian

Per saperne di più sulla classificazione LED e laser, contattaci ora!

Chiamaci ora: 01202 770740

E-mail: office@lasermet.com

Oppure utilizzate il nostro modulo di contatto:

Contattaci