IngleseFranceseTedescoItalianoSpagnolo

Test LED secondo EN62471Test e certificazione di sorgenti luminose a LED e non laser

Lasermet è accreditato UKAS per testare LED e altre fonti di luce intensa non laser
BS EN 62471 - Sicurezza fotobiologica di lampade e sistemi di lampade

Test Lab 2682

Lasermet è la casa di test leader nel Regno Unito per i test secondo i seguenti standard:

  • BS / EN 60825-1 / IEC 60825-1 *
  • BS / EN 60825-2 / IEC 60825-2
  • BS / EN 60825-12 / IEC 60825-12 *
  • BS / EN 60601-2-22 / IEC 60601-2-22 *
  • 21 CFR 1040.10
  • BS / EN 60825-1: 2014, 2007, 2001 (fuori sede)
  • BS EN 62471 - Sicurezza fotobiologica di lampade e sistemi di lampade

ed è l'unica casa di prova con accreditamento UKAS per il laser ed Test LED

La norma BS EN 62471 viene utilizzata per valutare il pericolo derivante da LED, array di LED, lampade e fonti di illuminazione generali.

Vedi più informazioni di base nel nostro notizie sezione…

In conformità con lo standard, l'irradianza (Wm-2 e splendore (Wm-2sr-1) sono misurati, ponderati in base alla distribuzione spettrale e confrontati con i limiti del gruppo di rischio dei seguenti pericoli:

  • UV attinico
  • UV-A
  • Blue Light
  • Occhio IR
  • Pelle termica
  • Retina Termale
  • Stimolo visivo debole termico della retina

A seconda di come la radianza / irradianza si confronta con i limiti, il prodotto verrebbe assegnato

  • Gruppo a rischio esente
  • Gruppo di rischio 1
  • Gruppo di rischio 2
  • Gruppo di rischio 3

Quanto dipenderà una fonte di luce sicura da guardare entrambi sul gruppo a rischio e la lunghezza d'onda.

Esempi di prodotti che abbiamo già testato secondo BS EN 62471 inlcude:

  • LED medici
  • proiettori
  • LED della fotocamera del telefono
  • LED forensi
  • Illuminatori IR per visione notturna

Quale standard devo utilizzare per testare LED o laser?

Ulteriori informazioni su questi standard sono disponibili di seguito:

Questi sono gli standard di sicurezza laser europei, internazionali e statunitensi:

  • Prototipo e test del prodotto finito
  • Consulenza in fase di progettazione
  • Marcatura CE
  • Attrezzatura richiesta per i test
  • Nota di avviso - Protezione da guasto singolo

Prototipo e test del prodotto finito

Proveremo e certificheremo il tuo prototipo o prodotto completo secondo lo standard o gli standard appropriati e forniremo un rapporto di prova completo che include i dettagli di:

  • Risultati dei test di misurazione
  • Assegnazione del gruppo di rischio
  • Controlli tecnici richiesti
  • Etichettatura obbligatoria
  • Informazioni richieste nel Manuale dell'utente e negli opuscoli del prodotto
  • Modalità di guasto dell'elettronica di azionamento e altri guasti ragionevolmente prevedibili che incidono sulla sicurezza

Laddove un prodotto non soddisfi la classificazione desiderata a causa di guasti minori, emetteremo una classificazione subordinata all'apportare le modifiche elencate (ad es. Etichettatura, informazioni sull'utente e modifiche tecniche minori). Laddove sia richiesto un nuovo test, questo verrà normalmente eseguito a una tariffa ridotta.

Consulenza in fase di progettazione

Immagina questo scenario:

Trascorri due anni nello sviluppo di un prodotto utilizzando LED (o altra fonte di luce non laser). La tua attenzione si concentrerà sul raggiungimento di un prodotto eccellente e solo quando ti avvicini alla produzione, invii il tuo prodotto per Sicurezza a LED test - solo per scoprire che sono necessarie modifiche per soddisfare lo standard. Nelle fasi avanzate dello sviluppo, i cambiamenti possono essere costosi e possono ritardare la produzione e le vendite. Cambiamenti di progettazione significativi possono essere costosi in termini di tempo e denaro.

Pertanto, per evitare uno scenario in cui è necessario apportare modifiche al prodotto, al fine di soddisfare i requisiti di sicurezza della norma BS EN 62471, si consiglia di coinvolgerci in una fase iniziale del processo di progettazione.

Marchio CE, standard di sicurezza e registrazione FDA (CDRH)

Europa

Come parte del processo di marcatura CE, tutti i prodotti LED venduti in Europa devono essere certificati secondo la norma EN 62471

  • Direttiva Bassa Tensione
  • Direttiva macchine
  • Direttiva sulla sicurezza generale dei prodotti
  • Direttiva sulle apparecchiature di trasmissione radio e delle telecomunicazioni
  • Direttiva sui dispositivi medici

e quindi si applica a tutti i prodotti LED.

La maggior parte dei produttori preferisce avere una verifica indipendente della loro conformità ai pertinenti requisiti di sicurezza dei LED.

Nei paesi europei, i produttori ottengono la conformità dei prodotti certificando i prodotti secondo gli standard applicabili. È responsabilità del produttore identificare le norme pertinenti, progettare il prodotto in modo appropriato e fare una dichiarazione di conformità nel manuale dell'utente. Le varie organizzazioni nazionali preposte all'applicazione della legge, come la Trading Standards Organization nel Regno Unito, rilevano le non conformità e intervengono di conseguenza. Gli standard sono stabiliti da comitati di esperti e sono oggetto di continue revisioni e modifiche. Ciò conferisce responsabilità ai produttori, ma consente di mantenere aggiornati gli standard con il cambiamento della tecnologia, le ultime informazioni e le modifiche alla pratica corrente.

USA

La situazione negli Stati Uniti è diversa per i prodotti a LED. Prodotto sicurezza negli Stati Uniti è controllato dai regolamenti federali che sono applicati dalla Food & Drug Administration (FDA).

I prodotti LED non sono coperti da alcun regolamento federale (ad es. 21 CFR 1040.10) e non devono essere registrati.

Standard

BS EN 62471 è lo standard a cui Lasermet è accreditato UKAS.

Attrezzatura necessaria per testare i prodotti LED (e altre fonti di luce non laser)

  1. 1 pezzo Attrezzatura da lavoro
  2. 2 diodi LED spenti (più 5 LED di riserva spenti) e (se applicabile) moduli LED
  3. 1 off Schema del circuito di pilotaggio e del modulo LED (se applicabile).
  4. 1 set di maschere di circuiti stampati e disegni che mostrano il layout dei componenti.
  5. 1 spento Spiegazione della funzione del circuito (in particolare se il circuito è complesso).
  6. 1 scheda tecnica dei produttori per il diodo LED e tutti i circuiti integrati direttamente associati
  7. 1 spento Eventuali manuali di istruzioni pertinenti
  8. 1 fuori Interblocco® circuito (se applicabile)
  9. 1 off Schema elettrico per interblocco® (se applicabile)

NB: Se alcune delle informazioni / elementi sopra richiesti sono / non sono fornite, potrebbe essere necessario un tempo considerevole per analizzare il circuito, il che potrebbe comportare l'addebito di ulteriori costi di prova. In alcuni casi potrebbe essere impossibile classificare l'apparecchiatura senza tutti i campioni / informazioni applicabili sopra elencati.

Di conseguenza consigliamo vivamente ai produttori di considerare attentamente i loro componenti elettronici di azionamento per garantire che sia stato coperto il requisito ragionevolmente prevedibile di guasto di un singolo guasto. Altrimenti è probabile che sorgano gravi problemi nella fase di test, che di solito avviene quando i produttori sono sotto pressione per mettere in vendita il prodotto.

Per saperne di più sui test LED secondo EN62471, contattaci ora!

Chiamaci ora: 01202 770740

E-mail: office@lasermet.com

Oppure utilizzate il nostro modulo di contatto:

Contattaci